Salerno, base strategica per la Costiera Amalfitana

Secondo capoluogo campano per numero di abitanti, Salerno si affaccia sull'omonimo golfo del Mar Tirreno e si trova in una posizione strategica a mezza strada tra la Costiera Amalfitana e la Piana del Sele .
E' una vivace città portuale  che negli anni ha saputo rinnovarsi e migliorarsi dando vita a una vera e propria rivoluzione urbana che ha cambiato il volto della città e l'ha resa uno snodo importante di collegamento con Napoli, Roma e le maggiori città del meridione.
Dal suo porto turistico Masuccio che si trova a Piazza della Concordia, vicinissima alla stazione dei treni,  partono quotidianamente i collegamenti con tutte le località più famose della Costiera Amalfitana dotate di porto ( Amalfi, Positano, Cetara, Minori e Maiori ).

La città, fondata dagli etruschi nel VI sec a. C. ha subito nei secoli varie dominazioni che ne hanno caratterizzato sia la storia che l’architettura. Nel Medioevo arrivò ad avere una tale multiculturalità da diventare una città aperta ed innovativa, crocevia di popoli, religioni e culture, tanto che nel XI secolo grazie a quattro maestri di diversa nazionalità,  un arabo, un ebreo, un latino ed un greco, fu fondata proprio qui la prima Scuola Medica dell’intera Europa.

Un grande lavoro di recupero è stato fatto negli ultimi anni nel centro storico, il nucleo della città vecchia, che è diventato uno dei più belli d’Italia. Caratteristici vicoletti si alternano a stradine e piccoli passaggi di origine medievale percorrendo i quali si respira la vera anima della città. Qui sorgono numerosi palazzi e chiese di epoca longobarda e normanna mentre l’intero centro è attraversato dalla Via dei Mercanti, l'antica Drapperia, una delle strade più antiche della città, da sempre la via dello shopping salernitano. 

Vieni a scoprire Salerno nel modo più semplice che ci sia, evitando lunghe file in auto e problematiche di tempo e parcheggio.

Tra.vel.Mar S.r.l.

Cosa vedere e cosa fare a Salerno?

\1

Il Duomo di Salerno


Conosciuto come Cattedrale di San Matteo,  vi sono conservate appunto le spoglie del santo, patrono della città. Risale al 1084 e venne inaugurato in seguito alla consacrazione di Papa Gregorio VII.  Ristrutturato varie volte a seguito di cedimenti e di terremoti, fu definitivamente risistemato nel suo aspetto interno dopo il forte sisma del 1688. Da vedere: il Campanile della Chiesa, dallo stile architettonico arabo, risalente al XII secolo; la Cripta completamente affrescata con scene del Vangelo di Matteo e la Cappella del tesoro dove sono conservate le statue in argento del santo.


\2

Il Lungomare Trieste


Collega il porto commerciale al porticciolo turistico chiamato Masuccio ed è  il posto ideale per fare una piacevole passeggiata ammirando il panorama mozzafiato del Golfo di Salerno o per raggiungere Piazza della Concordia, da cui partono i traghetti per le principali località della Costiera Amalfitana.


\3

Il Castello Medioevale di Arechi

 

Antica fortezza difensiva risalente al VI secolo, costruita in epoca bizantina, il Castello di Arechi fu successivamente ampliato dai normanni. Caratteristico è il bastione murario merlato.
Ospita  attualmente il Parco Naturalistico, il Museo Multimediale, la sede dell'Enoteca Provinciale di Salerno e il Museo Medievale dove sono conservati ceramiche, vetri, oggetti metallici e monete provenienti dagli scavi eseguiti sul sito.


\4

L’Acquedotto Medioevale


Fu costruito nel IX secolo per fornire l’acqua al Monastero di San Benedetto, attraverso un arco ogivale che fu soprannominato il “ponte del diavolo”,  perchè si raccontava che fosse stato costruito in una sola notte, con l'aiuto dei demoni.


\5

La Via dei Mercanti


E' la strada più famosa del centro di Salerno ed è anche il fulcro del commercio e dello shopping di Salerno. Vi sorgono numerose chiese: la Chiesa del Santissimo Crocifisso, la  Chiesa di San Gregorio, la Chiesa di San Giorgio e la Chiesa di San Pietro a Corte; vari musei: Il Museo Archeologico provinciale, il Museo diocesano e l’importantissimo Museo didattico della Scuola Medica Salernitana: vari palazzi rinomati: Palazzo Pinto sede della Pinacoteca e Palazzo Carrara.
Vi si trova la bellissima Fontana dei Pesci, opera del Vanvitelli, il progettista della Reggia di Caserta.


\6

Luci d'Artista: l'evento natalizio a Salerno

 

Dalla metà di novembre ogni anno l'intera città diventa palcoscenico di un Light Event natalizio che richiama centinaia di migliaia di visitatori: Luci d'Artista a Salerno.
Strade, parchi, piazze e giardini vengono illuminati grazie all'installazione di meravigliose opere d'arte contemporanea, composte da migliaia di led, che ogni anno declinano e interpretano un tema diverso: dal mare ai fiori, dai personaggi delle fiabe agli elementi dell'universo, dai personaggi mitologici a quelli religiosi.

 

Vai alla scoperta di Salerno, sali a bordo dei nostri traghetti!